Occhi blu: è solo questione di ereditarietà?

0

Tra gli esseri umani, gli occhi blu sono meno comuni degli occhi marroni. Questo è uno dei motivi per cui le lenti a contatto di colore blu sono popolari.

Qui ci sono alcuni fatti sul colore degli occhi blu che potreste non conoscere:

Tutte le persone dagli occhi azzurri possono avere un antenato comune

Secondo i ricercatori dell’Università di Copenhagen, una mutazione genetica in un singolo individuo in Europa, tra 6.000 e 10.000 anni fa, ha portato allo sviluppo degli occhi azzurri.

Originariamente avevamo tutti gli occhi marroni” ha detto Hans Eiberg, professore associato al Dipartimento di Medicina Cellulare e Molecolare dell’Università di Copenaghen e autore principale dello studio. “Una mutazione genetica che colpì il gene OCA2 nei nostri cromosomi ha portato alla creazione di un ‘interruttore’, che ha letteralmente spento la capacità di produrre occhi marroni“.

Il gene OCA2 codifica per la cosiddetta proteina P, che è coinvolta nella produzione di melanina, il pigmento che dà colore ai nostri capelli, agli occhi e alla pelle. Il “commutatore”, che si trova nel gene adiacente a OCA2, tuttavia, non disattiva completamente il gene, ma limita invece la sua azione per ridurre la produzione di melanina nell’iride –  “diluendo” efficacemente gli occhi marroni al blu. L’effetto dell’interruttore su OCA2 è quindi molto specifico. Se il gene OCA2 fosse stato completamente distrutto o spento, gli esseri umani sarebbero privi di melanina nei capelli, negli occhi o nel colore della pelle – una condizione nota come albinismo.

Oltre ad avere significativamente meno melanina nell’iride rispetto alle persone con occhi marroni, occhi nocciola o occhi verdi, gli individui con occhi azzurri hanno solo un piccolo grado di variazione nel loro codice genetico per la produzione di melanina. Gli individui con gli occhi marroni, d’altra parte, hanno notevoli variazioni individuali nell’area del loro DNA che controlla la produzione di melanina.

Da questo possiamo concludere che tutti gli individui con gli occhi azzurri sono legati allo stesso antenato“, ha detto Eiberg. “Hanno tutti ereditato lo stesso interruttore esattamente nello stesso punto del loro DNA”.

La mutazione degli occhi marroni in blu non rappresenta né una mutazione positiva né  negativa. È una delle numerose mutazioni come il colore dei capelli, la calvizie, le lentiggini e le macchie di bellezza, che né aumentano né riducono la possibilità di sopravvivenza di un essere umano. Come dice il professor Eiberg “mostra semplicemente che la natura mescola costantemente il genoma umano, creando un cocktail genetico di cromosomi umani e provando diversi cambiamenti“.

 

Perché gli occhi sono blu?

Come accennato sopra, il colore dell’occhio blu è determinato da qualcosa chiamato melanina. La melanina è un pigmento marrone che controlla il colore della pelle, degli occhi e dei capelli.

Il colore dei nostri occhi dipende da quanta melanina è presente nell’iride. C’è solo pigmento marrone nell’occhio – non c’è pigmento nocciola o pigmento verde o pigmento blu. Gli occhi marroni hanno la più alta quantità di melanina nell’iride mentre gli occhi blu ne hanno il minimo.

 

Non è possibile prevedere il colore degli occhi del tuo bambino

Un tempo si credeva che il colore degli occhi – compresi gli occhi blu – fosse un semplice tratto genetico, e quindi si poteva prevedere il colore degli occhi di un bambino se si conosceva il colore degli occhi dei genitori e forse il colore degli occhi dei nonni.

Ma i genetisti ora sanno che il colore degli occhi è influenzato in qualche misura da ben 16 geni diversi – non solo uno o due geni come si pensava una volta. Inoltre, la struttura anatomica dell’iride può influenzare in qualche misura il colore degli occhi.

Quindi è impossibile sapere con certezza se i vostri figli avranno gli occhi azzurri. Anche se entrambi i genitori hanno gli occhi blu, questo non garantisce che anche gli occhi del nascituro saranno blu.

Occhi blu alla nascita non significano occhi blu per la vita

Alla nascita l’occhio umano non ha la sua piena quantità di pigmento. A causa di questo, molti bambini che hanno gli occhi blu, crescendo modificano la colorazione dell’occhio per aumento della produzione di melanina.

 

Rischi associati agli occhi azzurri

La melanina nell’iride dell’occhio sembra contribuire a proteggere la parte posteriore dell’occhio dai danni causati dai raggi UV e dalla luce visibile ad alta energia (“blu”) dalla luce solare e dalle fonti artificiali di questi raggi.

Poiché gli occhi blu contengono meno melanina rispetto agli occhi verdi, nocciola o marroni, possono essere più sensibili ai danni causati dai raggi UV e blu. La ricerca ha dimostrato che il colore dell’occhio blu è associato ad un maggior rischio di degenerazione maculare correlata all’età (AMD) e ad una forma rara ma potenzialmente mortale di cancro agli occhi chiamata melanoma uveale.

Per questi motivi, le persone con occhi azzurri dovrebbero essere molto prudenti nell’esposizione alla luce solare.

Dal momento che i danni agli occhi causati dai raggi UV e dalla luce blu sembrano essere correlati all’esposizione di tutta la vita a questi raggi, indossare occhiali che proteggano dai raggi UV e dalla luce blu deve iniziare già dall’infanzia.

Le lenti fotocromatiche sono un altro ottimo modo per proteggere gli occhi chiari dai raggi UV. Queste lenti trasparenti bloccano i raggi UV al 100% sia all’interno che all’esterno, e si scuriscono automaticamente in risposta alla luce solare quando si va all’aperto, in modo da non dover portare un paio di occhiali da sole separati.

Inoltre, l’aggiunta dell’antiriflesso alle lenti fotocromatiche offre la migliore visione e comfort in tutte le condizioni di luce (inclusa la guida notturna), mostrando al contempo i tuoi occhi blu con lenti prive di riflessi. Il rivestimento AR, inoltre, è consigliato per tutti i tipi di lenti per occhiali, monofocali, bifocali e progressive.

Inoltre, se si trascorrono diverse ore al giorno davanti al computer, smartphone o altri dispositivi digitali, è necessario indossare occhiali che proteggano gli occhi dalla luce blu ad alta energia quando si utilizzano questi dispositivi.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here