Lenti a Contatto

0
Lenti a Contatto
Lenti a Contatto

Le lenti a contatto sono oggi diventate un supporto alla vista ampiamente diffuso, ma pochi sanno che il primo ad avere avuto l’idea della lente a contatto è stato Leonardo Da Vinci nel 1508.

Da lì in poi la contattologia ha fatto passi da gigante. La prima lente a contatto vera e propria risale al 1880 era in vetro venne progettata e sviluppata in Germania da Adolf E. Fick, chiaramente poteva essere usata per poche ore dato il notevole peso ed la sua elevata scomodità.

Grazie all’introduzione della plastica si farà un passo in avanti nello sviluppo delle lenti a contatto. Risale infatti a 1947 il primo prototipo di lente in plastica. In principio le lenti erano tutte rigide solo nel 1971 grazie Baush e Lomb avremo le prime lenti a contatto morbide.

Oggi il 90% delle lenti vendute nel mondo sono morbide.

In commercio sono disponibili lenti a contatto giornaliere, mensili o progressive, in funzione del tipo e della frequenza di utilizzo della lente.

Chi può portare le Lenti a Contatto?

Le lenti a contatto possono essere usate in linea di massima da tutti senza problemi, a meno che non ci siano patologie che ne pregiudicano l’utilizzo come gli occhi estremamente secchi oppure le cheratiti croniche.

Un requisito fondamentale è una lacrimazione sufficiente a mantenere la lente e la cornea umida.

Perché’ mettere le lenti a contatto

Le moderne lenti a contatto offrono un ampio spettro di utilizzo, sia che tu sia miope, ipermetrope o astigmatico, c’è di sicuro una lente adatta al tuo difetto visivo. Esistono addirittura lenti da presbite che correggono la messa a fuoco sia su elementi lontani sia vicini.

Lenti a contatto colorate

Non sempre le lenti a contatto servono a correggere un difetto visivo, infatti esistono anche le lenti colorate, comode e semplici da usare al pari delle altre lenti.

Esistono tantissime sfumature di colore, dal verde al blu oceano, passando per il color miele o anche il perla, potrai soddisfare ogni tuo desiderio e vedere i tuoi occhi con un colore diverso, sarà sufficiente andare dal tuo Ottico di fiducia che saprà consigliarti al meglio.

Lenti a contatto per bambini

Le lenti a contatto pediatriche vengono utilizzate in casi dove vi sono delle patologie o forti difetti visivi.

Gli esempi più classici sono:

  • Importanti anisometropie, cioè differenza di diottrie tra i due occhi
  • Cheratocono che è una patologia che interessa la cornea
  • Ambliopia, detto volgarmente occhio pigro
  • Cataratte congenite

In tutti questi casi, dietro prescrizione dell’oculista è consigliabile l’uso della lente a contatto, quindi se tuo figlio presenta una di queste patologie, il consiglio è quello di non farsi prendere dal panico perché oggi grazie alla tecnologia e ad una migliore preparazione di oculisti e contattologi, esistono le rapide soluzioni a questi problemi.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here