Lenti a contatto rigide gas permeabili (RGP)

0
Logo Ottica 360 mobile
Logo Ottica 360 mobile

Le lenti a contatto rigide gas permeabili (RPG) sono lenti che offrono una visione nitida e correggono la maggior parte dei problemi di visione mantenendo la loro forma; Hanno una durata di vita più lunga rispetto alle lenti a contatto morbide perchè realizzate con materiali più resistenti. 

Le lenti a contatto rigide gas permeabili sono spesso più traspiranti rispetto alle morbide, fattore che riduce il rischio di infezioni oculari. 

I modelli gas permeabili, chiamati anche GP o RGP, sono realizzati in materiali rigidi con elevata permeabilità all’ossigeno.

A differenza delle varianti morbide, però, i dispositivi rigidi gas permeabili non contengono quantità significative di acqua, ma trasmettono ossigeno alla cornea mediante la loro struttura porosa.

Come sono nate le lenti a contatto gas permeabili

Le prime lenti a contatto rigide erano state sviluppate in vetro, ma causavano irritazioni ed il loro utilizzo era limitato nel tempo, si pensi anche ai rischi che si correvano a causa della fragilità del materiale.

Successivamente, una volta scoperto il polimetilmetacrilato (PMMA), comunemente denominato plexiglass, le lenti a contatto rigide furono realizzate con questo materiale.

Questo materiale era dotato di eccellenti qualità ottiche, resistenza e biocompatibilità, ma non era permeabile all’ossigeno, caratteristica che creava spesso dei problemi ai pazienti.

Queste lenti erano molto più leggere rispetto alle LAC in vetro, ma non ancora confortevoli, poiché la natura del materiale utilizzato non permette il passaggio di ossigeno alla cornea.

L’ unico apporto di ossigeno alla cornea era possibile solo grazie ai continui movimenti della lente sulla cornea e al frequente ricambio del film lacrimale.

Le lenti in PMMA hanno una lunga durata e il materiale con cui sono costruite permette di effettuare una pulizia accurata della lente. 

Negli anni Settanta sono nate le lenti a contatto gas permeabili, che rivoluzionano completamente la contattologia sia per i benefici apportati ai pazienti sia per le nuove tecnologie brevettate. I materiali per i modelli di lenti permeabili vengono generalmente classificati in base al loro valore “Dk”, una misura della permeabilità all’ossigeno.

Materiali con un elevato Dk trasmettono una maggiore quantità di ossigeno all’occhio rispetto a quelli con un basso valore di Dk.

Medio Dk  15-30

Alta Dk 31-60

Super Dk  61-100

Hyper Dk  > 100

I primi dispositivi GP moderni erano quelli realizzati in un materiale permeabile all’ossigeno chiamato silicone acrilato (SA).

Da allora, per le lenti a contatto rigide gas permeabili sono stati sviluppati nuovi materiali in grado di offrire una maggiore permeabilità all’ossigeno, consentendo un uso prolungato di questi dispositivi.

Evoluzione delle lenti a contatto rigide

Negli ultimi decenni per migliorare la trasmissibilità di ossigeno e incrementare il comfort si sono utilizzati diversi materiali fino ad arrivare agli odierni fluoro acrilati. 

Per aumentare la permeabilità all’ossigeno inizialmente fu aggiunta una maggiore quantità di silicone, ma questi modelli risultavano più fragili, si asciugavano più facilmente ed erano maggiormente soggetti all’accumulo di depositi superficiali, con conseguenti rischi per gli occhi.

In seguito ai polimeri gas permeabili fu aggiunto il fluoro, per risolvere il problema della permeabilità all’ossigeno.

Oggi i modelli in fluoro-silicone/acrilato sono ottimizzati per permeabilità all’ossigeno, stabilità e capacità della superficie di mantenersi umida.

A causa della loro durezza e del fatto che il loro contenuto d’acqua non varia in maniera significativa, le lenti a contatto gas permeabili hanno generalmente caratteristiche ottiche superiori e offrono una visione nitida.

Tuttavia, nonostante i progressi tecnologici di questi dispositivi, alcune persone non sono in grado di adattarsi al loro utilizzo, e scelgono modelli usa e getta morbidi per ragioni di comfort.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here