Occhio che lacrima: Quali sono le cause e come curarlo

0
Lacrimazione Eccessiva
Lacrimazione Eccessiva

Le lacrime sono secrezioni liquide che rivestono le superfici congiuntivali. Sono prodotte da un apparato lacrimale, che ne consente la loro secrezione e il deflusso.

La secrezione avviene grazie alla ghiandola lacrimale principale, che si trova in una fossetta nell’angolo superiore e laterale dell’orbita oculare, e alle ghiandole lacrimali accessorie. Il deflusso delle lacrime inizia nel canto interno dell’occhio e sulla rima palpebrale, dove si trovano i puntini lacrimali che continuano nei canalini lacrimali. Le lacrime giungono poi al sacco lacrimale, arrivando infine nel meato nasale inferiore.

Apparato Lacrimale

La lacrimazione eccessiva dell’occhio è un problema che affligge un’alta percentuale di individui, e, come il suo diretto contrario, l’occhio troppo secco, comporta particolare fastidio e impedisce una visione confortevole.

Quali sono le cause dell’occhio che lacrima

Le cause della lacrimazione eccessiva sono molteplici e tra le più comuni ci sono:

  • Congiuntivite: Si tratta di un’irritazione o infezione della membrana trasparente che ricopre la palpebra e parte del bulbo oculare (congiuntiva) o dell’area bianca dell’occhio. Esistono forme infettive e non infettive. La congiuntivite infettiva è causata da virus o batteri, quella non infettiva comprende allergie, irritazione provocata da luce molto intensa, particelle estranee o sostanze chimiche;
  • Gli occhi secchi possono essere la causa di un’ eccessiva lacrimazione, questo perché, se per un periodo troppo prolungato gli occhi sono secchi, iniziano a produrre una quantità eccessiva di liquido lacrimale;
  • Difetto visivo non adeguatamente corretto: provoca un affaticamento dell’occhio per vedere correttamente;
  • La lacrimazione eccessiva è talvolta provocata da una composizione anomala del liquido lacrimale. Oltre a una larga quantità di acqua, le nostre lacrime sono anche composte di proteine e di uno strato lipidico protettivo sullo strato superiore del film lacrimale. La carenza dello strato lipidico produce una veloce evaporazione delle lacrime e porta la ghiandola lacrimale a secernere una maggiore quantità di liquido, per evitare che la cornea si asciughi;
  • La presenza di un corpo estraneo;
  • Lesioni alla superficie della cornea provocate da particelle estranee o graffi, che, di riflesso, portano il corpo a produrre più lacrime;
  • Le anomalie di posizione delle palpebre quali l’entropion, l’ectropion, blefarospasmo e blefaroptosi;
  • Occlusione delle vie lacrimali di deflusso, che sono i canalini lacrimali e i puntini lacrimali.

 

Soluzione per la lacrimazione eccessiva

Per poter intervenire adeguatamente nella cura dell’eccessiva lacrimazione, è buona norma rivolgersi al proprio oculista di fiducia che saprà identificare la causa dell’eccessiva lacrimazione. A seconda della causa della lacrimazione eccessiva i trattamenti sono diversi, dall’utilizzo di specifici colliri a cure farmacologiche o, nel caso di patologie, a trattamenti chirurgici.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here