Trauma Cranico: commozione cerebrale e visione

0
Trauma Cranico

La commozione cerebrale o lesione cerebrale traumatica può colpire una persona in molti modi che vanno dalle limitazioni fisiche a cambiamenti nella percezione, nel pensiero e nell’elaborazione neurologica e tra le conseguenze più comuni ci sono i problemi di visione.

Trauma Cranico e commozione cerebrale: definizioni

Facciamo un po’ di chiarezza sui termini:

La lesione cerebrale traumatica, o trauma cranico, è un’interruzione del normale funzionamento del cervello causata da un urto, un colpo o una scossa alla testa.

Il trauma cranico può variare in gravità da “lieve” (un breve cambiamento di coscienza o di stato mentale dopo l’infortunio – compresa la confusione, il disorientamento o la perdita di memoria) a “grave” (un lungo periodo di incoscienza o perdita di memoria dopo l’infortunio).

Il termine commozione cerebrale viene comunemente usato per descrivere traumi cranici lievi.

Il trauma cranico o commozione cerebrale ha portato più di 2,5 milioni di pazienti al pronto soccorso (ED) e 282.000 ricoveri ospedalieri nel 2013 e ha contribuito alla morte di quasi 50.000 persone in quell’anno.

Le cadute in genere e gli urti contro oggetti sono le principali cause di commozione cerebrale così come anche le cadute che si verificano specialmente negli adulti dai 65 anni in su (79 per cento) e nei bambini sotto i 14 anni (54 per cento).

In tutte le fasce d’età gli incidenti automobilistici sono stati la terza causa principale di visite, ricoveri e decessi correlati a traumi cranici (14% del totale).

 

Trauma cranico e sintomi di commozione cerebrale

I sintomi del trauma cranico e della commozione cerebrale possono includere problemi cognitivi come mal di testa, difficoltà di pensiero, problemi di memoria, deficit di attenzione, sbalzi di umore e frustrazione.

Inoltre, a seguito di una lesione cerebrale traumatica, spesso si verifica un’interruzione della comunicazione tra gli occhi e il cervello. Secondo la Neuro-Optometric Rehabilitation Association (NORA) il 90% dei pazienti affetti da trauma cranico soffrono di problemi alla vista in seguito alla lesione, tra cui:

  • Visione offuscata;
  • Sensibilità alla luce;
  • Difficoltà di lettura;
  • Mal di testa durante l’esecuzione di compiti visivi;
  • Perdita della vista periferica;
  • Doppia visione;
  • Difficoltà nei movimenti degli occhi;

I problemi alla vista sono anche sintomi comuni di commozione cerebrale tra gli adolescenti. In uno studio su 100 adolescenti a cui è stata diagnosticata una commozione cerebrale, nel  69 per cento è stato riscontrato anche un problema visivo funzionale.

Se non trattati, i problemi visivi legati al trauma cranico e alla commozione cerebrale possono avere conseguenze gravi come la perdita della capacità di organizzare e dare un senso alle informazioni visive, la riduzione della percezione della profondità, problemi di equilibrio e di postura, mal di testa cronici e la riduzione della concentrazione e della comprensione nella lettura.

 

Trattamento dei problemi da trauma cranico e di visione da commozione cerebrale

Se si verifica una commozione cerebrale o altre lesioni cerebrali traumatiche, si dovrebbe vedere un oculista con specifiche competenze nei problemi visivi legati ai traumi cranici.

Gli oculisti specializzati nell’individuazione e nel trattamento dei traumi e dei problemi visivi associati alla commozione cerebrale sono i neuro-optometristi e neuroftalmologi.

 

Neuro-optometrista

Un neuro-optometrista è un medico di Optometria che ha una formazione specifica ed esperienza clinica nella diagnosi e nel trattamento delle condizioni neurologiche che interessano il sistema visivo.

Il trattamento del trauma cranico e dei problemi visivi da parte di un neuro-optometrista è chiamato Riabilitazione Neuro-Optometrica (o Riabilitazione della Visione).

E’ importante sapere che la Riabilitazione Neuro-Optometrica non è la stessa della terapia della visione optometrica, anche se quest’ultima a volte viene prescritta anche per trattare i sintomi visivi post-traumatici.

 

Un neuroftalmologo è un medico oculista e chirurgo specializzato in problemi visivi che riguardano il sistema nervoso, compresa la perdita della vista a causa di lesioni al cervello o al nervo ottico che trasmette i segnali visivi dall’occhio al cervello. Tali lesioni possono essere causate da traumi, infiammazioni, ictus, tumori, tossicità e infezioni.

I neuroftalmologi vedono anche pazienti con strabismo o problemi di controllo dei movimenti oculari, che a volte vengono trattati con procedure chirurgiche.

Neuro-optometristi e neuroftalmologi sono entrambi esperti nell’identificazione di traumi cranici e di problemi visivi legati alla commozione cerebrale. A seconda del tipo e della gravità dei problemi visivi rilevati possono offrire piani di trattamento simili o diversi.

Oltre ai test eseguiti durante un esame oculistico di routine – come l’acuità visiva, la rifrazione, il test del glaucoma, ecc. – un neuro-optometrista o neuroftalmologo valuterà altre funzioni visive, tra cui il modo in cui gli occhi lavorano insieme, la connessione tra la visione e altri sistemi come l’equilibrio e l’accuratezza dei movimenti oculari.

Dopo l’esame, il neuro-optometrista o neuroftalmologo può sviluppare e prescrivere un piano di trattamento appositamente progettato per eliminare i sintomi e le difficoltà visive post-commozione. Il trattamento può includere occhiali speciali e/o un programma di attività da svolgere in ufficio e a casa per aiutare a ridurre i sintomi e promuovere il recupero visivo.

Nelle lesioni cerebrali spesso un solo tipo di trattamento di riabilitazione visiva non è sufficiente a soddisfare tutte le esigenze di un individuo. Un approccio interdisciplinare e integrato può svolgere un ruolo vitale nella riabilitazione di pazienti con commozione cerebrale, ictus o altri deficit neurologici.

Oltre a un neuro-optometrista o neuroftalmologo, il team di riabilitazione può comprendere infermieri, fisioterapisti, logopedisti, medici fisici e riabilitativi, neurologi, neuropsicologi e altri.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here