Occhi che bruciano: cause e rimedi

0
Occhi che bruciano

Il bruciore oculare è un disturbo che interessa gli occhi sia al loro interno che all’esterno.
Si manifesta frequentemente associato ad altri sintomi come prurito, arrossamento, abbondanti lacrime, secrezioni oculari, fotofobia.

Le cause possono essere diverse, più o meno complesse.
Si può manifestare in seguito all’esposizione ad agenti ambientali, come venti forti o pollini, ma sensazioni simili possono essere sintomi di un problema oculare più grave che richiede assistenza medica. Per scegliere il trattamento appropriato, è importante prima di tutto stabilire la causa (o le cause) del bruciore agli occhi.

Perché mi bruciano gli occhi?: Le cause

A volte è facile capire le cause del bruciore oculare.
Tra le cause più frequenti ci sono l’uso di sostanze chimiche, come i componenti dello shampoo, il cloro della piscina o la protezione solare. Altri irritanti comuni che possono far bruciare gli occhi sono il trucco, gli idratanti per la pelle, il sapone e i prodotti per la pulizia.

Gli occhi che bruciano possono anche derivare da sostanze irritanti per l’ambiente come smog, fumo, polvere, muffa, polline o peli di animali domestici.

Tuttavia, anche l’aria “pulita” può far bruciare gli occhi, specialmente quando è particolarmente calda, fredda o secca.
L’uso prolungato di lenti a contatto e dispositivi retroilluminati può esserne una causa.

Alcune delle patologie associate al bruciore oculare sono:

  • La rosacea oculare
  • Gli occhi secchi
  • La blefarite
  • Le congiuntiviti batteriche e virali
  • Un comune raffreddore o l’influenza può causare bruciore agli occhi;

In rari casi, il bruciore agli occhi può essere un segno di una grave condizione che mette in pericolo la vista o la vita, come l’uveite e la cellulite orbitale, Granulomatosi di Wegner, Sindrome dell’occhio secco, Sindrome di Sjogren.

Rimedi disponibili

Per porre rimedio al bruciore degli occhi è necessario eliminare i fattori accidentali che possono essere alla base del disturbo (polvere, fumo di sigaretta) arieggiando i locali in cui si soggiorna (o lavora) ed evitando l’uso di sostanze (come detersivi e make up) che risultano irritanti.

Quando la causa del bruciore è dovuta al contatto con sostanze chimiche di uso domestico è necessario leggere l’etichetta del prodotto per istruzioni specifiche. Nella maggior parte dei casi si può eliminare il bruciore sciacquando delicatamente gli occhi per eliminare le sostanze con cui si è venuti a contatto.

Si può avere beneficio, a prescindere dalla causa del bruciore, dall’utilizzo di lacrime artificiali, dai risciacqui con soluzioni saline e dagli impacchi freddi sugli occhi. Il trattamento farmacologico (antistaminici, antibiotici) dipende dalla tipo di patologia che sta alla base.

Quando chiamare un medico

Se il disturbo persiste per più di un paio di giorni o se si è affetti da una patologia che può esserne la causa, è necessario consultare il proprio medico che saprà individuare la causa e prescrivere la cura corretta.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here