Astigmatismo: Diagnosi e rimedi

0
Esempio di Astigmatismo
Esempio di Astigmatismo

L’astigmatismo è un disturbo visivo che comporta una deformazione della superficie oculare, quindi le immagini risultano poco definite, a volte sdoppiate. È un disturbo che può essere associato anche ad altri disturbi, come la presbiopia, l’ipermetropia e la miopia e comporta la mancata definizione delle immagini sia da lontano che da vicino.

Se il disturbo non è eccessivamente marcato, all’inizio è difficoltoso rendersi conto che c’è qualcosa che non va, quindi è bene sottoporsi a controlli della vista regolari, fin dall’infanzia, in modo tale che l’oculista possa rendersi conto per tempo del disturbo e adottare le misure necessarie.

Tipologie di astigmatismo

Esistono principalmente due tipologie, l’astigmatismo corneale, in cui la cornea presenta una curvatura anomala, e l’astigmatismo lenticolare, in cui il difetto è riconducibile al cristallino, quindi al nostro sistema di messa a fuoco.

Si può inoltre distinguere tra astigmatismo semplice, composto e misto.

Per approfondire nel dettaglio le varie tipologie di astigmatismo leggi l’articolo di approfondimento su wikipedia

L’astigmatismo deve essere sempre corretto?

Esiste una soglia (0,75 diottrie) al di sotto del quale, se l’oculista lo ritiene non necessario, non si interviene con una correzione, in quanto alcuni altri componenti dell’occhio compensano il difetto.

Un livello di astigmatismo importante è solitamente congenito, e non subisce grandi variazioni nel corso della vita.

L’astigmatismo può presentarsi anche in seguito a un trauma che altera la cornea, oppure un’infezione dell’occhio. In caso di forte astigmatismo è necessario mediante una visita dall’oculista di fiducia escludere la presenza di una patologia definita cheratocono.

Comprendere i sintomi

I sintomi più frequenti dell’astigmatismo sono dolori ed affaticamento oculare, bruciore e lacrimazione degli occhi, mal di testa da vista, che si acuiscono nel momento in cui il soggetto si sforza di mettere a fuoco un’immagine poco nitida per via del disturbo.

Come scoprire se si è affetti da astigmatismo?

È sufficiente una visita dall’oculista, che effettuando vari test, troverà la correzione più adatta per il vostro eventuale livello di astigmatismo. Questo difetto della vista può essere corretto sia con occhiali e lenti adatte, sia con lenti a contatto.

C’è anche la possibilità di sottoporsi ad un trattamento con il laser, che però non sempre garantisce la risoluzione del problema, quindi è un intervento da valutare molto attentamente con il vostro oculista.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here